home  news  contattaci  SEZIONE WAI - accessibilità

| A| B| C| D| E| F| G| H| I| J| K| L| M| N| O| P| Q| R| S| T| U| V| W| X| Y| Z|
Cerca nel Sito

La Regione per la Cultura
Le banche dati del patrimonio culturale
Beni culturali
Spettacolo, mostre e attività culturali
Servizi per la cultura
Cinema e Marche Film Commission
Comunità Virtuale
> Principale  
CIVITANOVA M. (MC) – XVII Edizione di “Civitanova Danza tutto l’anno”
Civitanova Marche, la città della danza è pronta ad accogliere la diciassettesima edizione della rassegna invernale “Civitanova Danza tutto l’anno”, un cartellone di sette appuntamenti (uno in più rispetto alla scorsa stagione) da dicembre ad aprile – di cui due progetti di residenza che vanno sotto il nome di Civitanova Casa della Danza - con quanto di meglio presenta la scena italiana ed internazionale


La rassegna invernale segue il successo che ha accolto la scorsa estate la ventesima edizione del festival internazionale Civitanova Danza. Numerosissimi gli spettatori che hanno assistito agli appuntamenti del festival, molto apprezzato nella nuova formula anche dai numerosi critici che hanno seguito i debutti ospitati nelle giornate del 20 luglio e 3 agosto. Da evidenziare le ben tre uscite dedicate al festival nelle pagine di “Domenica” de “Il Sole 24 Ore” a firma dell’importante critica Marinella Guatterini. Arricchiscono la rassegna stampa le presenze su “La Stampa”, anche qui ben due pezzi, “Il Venerdì di Repubblica”, “La Repubblica”, “Cosmopolitan”, “L’Espresso”, ”Elle” e sulle riviste di settore come “Danza & Danza”, “Balletto Oggi” e “Tutto Danza”.

 

L’inaugurazione del cartellone invernale è affidata il 19 e 20 dicembre a due appuntamenti di Teatri del Tempo Presente Marche Festival che fa tappa anche a Macerata il 18 e 19 dicembre. Teatri del Tempo Presente nasce da una proposta del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo con l'obiettivo di valorizzare la scena teatrale italiana di nuova generazione attraverso il sostegno alla produzione e alla circuitazione di giovani artisti.

 

Il 19 dicembre alle ore 20 il Teatro Annibal Caro ospita Rock Rose WoW, un lavoro di Daniele Ninarello, interessante “danz’autore” italiano formatosi a Rotterdam alla Dance Academy, dove si indaga la fragile bellezza e le tracce di una caduta innocenza. Il secondo appuntamento di Teatri del Tempo Presente Marche Festival è il 20 dicembre – ore 21.15 al Teatro Annibal Caro – con To this purpose only, una riflessione in tre quadri di Fattoria Vittadini – formazione milanese - e Matanicola - progetto fondato nel 2005 dal coreografo e performer israeliano residente a Berlino Matan Zamir e dal coreografo e danzatore italiano Nicola Mascia -, un affresco di un'Italia odierna, scossa e traballante che, tra suggestioni iconografiche dissacranti, si interroga, denuncia e sovverte la percezione stereotipata dell'immaginario e dell’estetica nazional-popolare sud europea.

 

Il 30 dicembre la danza del presente lascia spazio al Teatro Rossini alla sua declinazione più classica con Lo schiaccianoci celebre balletto in due atti su musica Pëtr Il'ič Čajkovskij interpretato dal Saint Petersburg Ballet. Composta da un cast internazionale di ballerini, la formazione russa debutta per la prima volta in Italia con questo balletto della migliore tradizione ballettistica. Fondato a fine secolo da una famiglia di solisti del Teatro Mariinsky, il Saint Petersburg Ballet ha condotto con successo tournée in tutto il mondo. I suoi solisti e i danzatori sono tutti diplomati alla celebre Accademia del Balletto Vaganova, la più antica scuola di balletto fondata nel 1738.

 

Civitanova Casa della Danza è il contenitore per i progetti di residenza e coproduzione. Grazie alla presenza dell’attrezzata foresteria Imperatrice Eugenia nelle immediate vicinanze del Teatro Annibal Caro, Civitanova Danza ospita da anni importanti compagnie italiane ed internazionali in lunghi soggiorni di lavoro in cui sviluppare le loro nuove creazioni. La presenza degli artisti è anche l’occasione per organizzare momenti di formazione per danzatori e approfondimento per il pubblico. Di particolare interesse le serate di visibilità pubblica del lavoro, che prendono il nome di “Cantiere aperto”, in cui lo spettatore è invitato a prendere visione non del risultato del lavoro ma ad essere parte del percorso affascinante della sua genesi. Due sono gli appuntamenti di tale natura ospitati in questa stagione.

 
Il
23 gennaio è la volta di Sharon Fridman e Silvia Gribaudi in Cantiere Aperto per Inner, un lavoro che si riapre dopo una prima fase di studio effettuata da i due coreografi nel 2012 a Madrid. Inner è un lavoro che indaga l'incontro e il dialogo di due mondi lontani che cercano un incontro all'interno di un luogo, una casa , uno spazio, un corpo, un movimento che possa riassumere il mondo interiore che li anima.

Il 6 marzo Helen Cerina – interessante coreografa e danzatrice italiana di origine inglese che aderisce a Matilde, piattaforma della nuova scena promossa da Regione Marche e AMAT - propone il dittico Iperrealismi [studio] e Du liebst mich zu viel, un originale e affascinante confronto con il gesto nelle sue diverse espressioni.

Un invito rivolto anche ai bambini è Scarpe di Sosta Palmizi in scena il 30 marzo al Teatro Annibal Caro. Nello spettacolo - nel quale il coreografo Giorgio Rossi trae spunto dalla scarpa come parabola poetica dell’esperienza vissuta e della memoria collettiva ed individuale facendo dialogare danza contemporanea e nouveau cirque - passi di danza s’intrecciano a spettacolari acrobazie aeree e a terra generando l’atmosfera magica delle fiabe.

Conclude Civitanova Danza tutto l’anno 2013/2014 il 4 aprile al Teatro Rossini Futura del Balletto di Roma su musiche di Lucio Dalla. “Mettere in scena le canzoni di Lucio – dichiara il regista dello spettacolo Giampiero Solari - è raccontare le emozioni che emergono dalla sua esperienza e dalla nostra, è ballare su quel flusso misterioso che ognuno di noi ha dentro la testa”. Su questa traccia danzerà il Balletto di Roma, compagnia di danza contemporanea fra le più importanti e attive del panorama nazionale, coreografata in questa occasione da Milena Zullo.

 

Informazioni: Teatro Rossini 0733 812936, AMAT 071 2072439, www.civitanovadanza.it, www.amatmarche.net.

 

 

27 novembre 2013

Invia questo articolo Stampa/Print