home  news  contattaci  SEZIONE WAI - accessibilità

| A| B| C| D| E| F| G| H| I| J| K| L| M| N| O| P| Q| R| S| T| U| V| W| X| Y| Z|
Cerca nel Sito

La Regione per la Cultura
Le banche dati del patrimonio culturale
Beni culturali
Spettacolo, mostre e attività culturali
Servizi per la cultura
Cinema e Marche Film Commission
Comunità Virtuale
> Principale  
ANCONA – “LA PURGA “di Georges Feydeau con e con la regia di Arturo Cirillo
La Stagione Teatrale 2013/14 del Comune di Ancona curata dal Teatro Stabile delle Marche è giunta al quarto appuntamento e alla seconda produzione del TSM in cartellone. Dopo il successo ottenuto dallo spettacolo La Società della Compagnia Musella Mazzarelli arriva al Teatro Sperimentale dal 4 all’8 dicembre, LA PURGA di Georges Feydeau con e con la regia di Arturo Cirillo



In scena vedremo: Arturo Cirillo, Sabrina Scuccimarra, Luciano Saltarelli, Rosario Giglio, Giuseppina Cervizzi, assistente alla regia Salvatore Caruso, scene Dario Gessati, costumi Gianluca Falaschi, luci Badar Farok, musiche Francesco De Melis.  Dopo Ancona lo spettacolo sarà in scena dal 10 al 15 dicembre a Napoli al Teatro Mercadante, il 17 e il 18 dicembre a Brescia al Teatro Sociale e il 19 dicembre a Padova Multisala Pio X.

 

Il regista Arturo Cirillo nelle note di regia racconta -  George Feydeau appartiene a quelli autori di cui si pensa di conoscere tutto, autori che non potranno più sorprenderci. Ho l'impressione invece che il nostro abbia varie cose dentro al suo cilindro, e nella sua testa, e di conseguenza nel suo teatro. Intanto parlerei di una certa "pericolosità" presente nei suoi testi, dove mi sembra che sì è sempre al limite del non senso e della tragedia, dell'esplosione, del meccanismo esasperato e portato al parossismo. Mi sembra che la sua scrittura anticipi quel teatro dell'assurdo, come schematicamente è stato definito, dove l'impasse, il concetto che non riesce ad esprimersi, l'azione che non riesce a compiersi, l'incidente, diventano elemento sostanziale del farsi teatrale. La purga inizia con una lunga scena in cui il centro sfugge continuamente, dove la conversazione devia ossessivamente, se di conversazione si può parlare e non invece di una sequela d'inventive intercalate da lamenti, sospiri e rimpianti; perché inaspettatamente i personaggi di questa commedia sono molto emotivi. Tutti tranne forse il bambino Totò, o Bebè come avvolte è anche chiamato, questo criminale in nuce mi ha fatto pensare al protagonista del testo di Roger Vitrac (tanto amato da Antonin Artaud) Victor o i bambini al potere, e ho incominciato ad immaginare il piccolo Totò interpretato da un attore grande, un bambino-adulto come dovrebbe essere Victor secondo il suo autore: ragazzetto di nove anni ma alto un metro e novanta. E restando in questo orizzonte surreale mi sono ricordato di una scena di un film di Bunuel, Il fantasma della libertà, dove si racconta di una visita in una casa alto borghese, in cui gli ospiti si accomodano intorno a un  tavolo seduti su dei gabinetti, in cui si discetta di escrementi, e poi si va di nascosto a mangiare in una stanzetta…-

 

Tra le promozioni che quest’anno il Teatro Stabile delle Marche mette in campo, per favorire la presenza a teatro del pubblico, il BIGLIETTO SPECIALE IN PLATEA X GLI UNDER 30.

MECOLEDI e SABATO POMERIGGIO al Teatro Sperimentale i ragazzi potranno acquistare un biglietto di platea a prezzo ridottissimo, a soli 10 euro.

 

Biglietteria Teatro delle Muse 071 52525 biglietteria@teatrodellemuse.org

 

Orari di biglietteria: aperta dal martedì al venerdì dalle 10.30 al 14.30 e dalle 17.30 alle 19.30 e il sabato dalle 17.30 alle 19.30. (domenica – escluso un’ora prima dello spettacolo e lunedì la biglietteria è chiusa).

 

Per tutte le informazioni sulla Stagione Teatrale ci si può rivolgere agli uffici Teatro Stabile delle Marche in via degli aranci 2b - 071 5021611 – 392 1909020 info@stabilemarche.it

 

Il cartellone teatrale curato dal Teatro Stabile delle Marche è promosso, come di consueto, da: Comune di Ancona – Assessorato alla Cultura, Regione Marche, Provincia di Ancona, Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Fondazione “Le città del Teatro”, in collaborazione la Fondazione Teatro delle Muse e sostenuta dagli storici sponsor Prometeo s.p.a, Banca dell’Adriatico, Anconambiente. Per il cartellone 13/14 si aggiungono le collaborazioni di Gallerie Commerciali Auchan e Delta Motors, BRT Corriere Espresso.

 

www.stabilemarche.it

 

3 dicembre 2013

Invia questo articolo Stampa/Print