home  news  contattaci  SEZIONE WAI - accessibilità

| A| B| C| D| E| F| G| H| I| J| K| L| M| N| O| P| Q| R| S| T| U| V| W| X| Y| Z|
Cerca nel Sito

La Regione per la Cultura
Le banche dati del patrimonio culturale
Beni culturali
Spettacolo, mostre e attività culturali
Servizi per la cultura
Cinema e Marche Film Commission
Comunità Virtuale
> Principale  
JESI (AN) – Nuovo appuntamento con la Rassegna “Concerto a Palazzo”
Con crescente successo, la Rassegna “Concerto a Palazzo” giunge al giro di boa della Stagione 2013/14: domenica 9 febbraio alle ore 17.30, presso il salone della musica di Palazzo Colocci, è infatti di scena il quarto dei sette eventi musicali previsti dal cartellone proposto dalla Fondazione “Lanari”, in collaborazione con Regione Marche e Comune di Jesi per la direzione artistica di Gianni Gualdoni



Una Rassegna d’alto livello che si distingue in ambito regionale, non solo per l’elevato valore della sua proposta musicale, ma per la caratteristica stessa di articolarsi tra i più bei palazzi storici di Jesi, rilanciando in tal modo il sapore intimo di una fruizione artistica e sociale dell’evento che richiama epoca e gusto originari.

 

Tra le mura della più prestigiosa dimora storica della Città prenderà vita questa volta la sonorità più raffinata e complessa del repertorio cameristico: quella del quartetto d’archi. “La perfezione della musica da camera” è infatti, suggestivamente, il sottotitolo del concerto, con chiaro riferimento al tipo di scrittura musicale che contraddistingue il quartetto d’archi: ad un tempo essenziale nelle quattro linee di sviluppo (due violini, una viola e un violoncello), ma anche costruita e strutturata in un disegno ricco e articolato di espressività armonica e melodica che scaturisce proprio dall’incontro delle quattro diverse voci strumentali.

 

Protagonista della serata è un Quartetto campano –il Campania String Quartet: Gennaro Cardaropoli e Federica Tranzillo violini, Martina Iacò viola, Raffaella Cardaropoli violoncello)- di grande qualità artistica e di una originalissima particolarità che lo rende forse unico al mondo nel suo genere: si tratta infatti di un ensemble di autentici enfants prodiges, l’età complessiva dei cui quattro membri non arriva a 70 anni!

 

“Ma il valore è quello di artisti consumati: tecnica, interpretazione, unità espressiva da professionisti di lungo corso”, evidenzia Gualdoni. “Accanto alla proposta di nomi noti e di riconosciuta carriera internazionale –sottolinea il Direttore artistico della Rassegna- il nostro Cartellone si onora di esercitare l’importante fondamentale ruolo del talent-scout e lanciare all’attenzione giovani futuri protagonisti del panorama musicale nazionale”. Formatosi appena nel 2011, il “Campania String Quartet” ha già vinto diversi concorsi cameristici di prestigio e svolge un’importante attività concertistica: tra l’altro, ha già conosciuto il plauso del Teatro San Carlo di Napoli, in cui è stato fortemente voluto da Roberto De Simone.

 

Il ricco programma del concerto prevede un’immersione profonda nel più significativo repertorio per quartetto d’archi, con estratti da composizioni di Bach (Suite n° 3), Mozart (“Eine kleine Nachtmusik”), Mendelssohn (il rarissimo “Capriccio per archi”), per poi affrontare la forma del quartetto propriamente detta, con brani dal “Dissonanze” di Mozart, dal n° 5 opera 3 di Haydn, dall’“Americano” di Dvorak e dal n° 2 di Borodin, mentre per intero viene eseguito un capolavoro del genere come lo straordinario Quartetto op. 95 di Beethoven.

 

Un appuntamento davvero da non mancare, raro nei contenuti e raffinato nella qualità artistica ell’esecuzione, secondo consuetudine ormai attestata per “Concerto a Palazzo”; al termine, come sempre, momento conviviale con il "Vino d'onore" offerto dall'Associazione Italiana Sommellier Delegazione Jesi-Vallesina e la degustazione di cioccolateria del laboratorio artigianale "La Dolce Vita" di Luigi Loscalzo.

 

Info: 0731-4684; 338-8388746.

 

5 febbraio 2014

 

 

Invia questo articolo Stampa/Print