home  news  contattaci  SEZIONE WAI - accessibilità

| A| B| C| D| E| F| G| H| I| J| K| L| M| N| O| P| Q| R| S| T| U| V| W| X| Y| Z|
Cerca nel Sito

La Regione per la Cultura
Le banche dati del patrimonio culturale
Beni culturali
Spettacolo, mostre e attività culturali
Servizi per la cultura
Cinema e Marche Film Commission
Comunità Virtuale
> Principale  
ANCONA – “Il bombardamento al rifugio delle carceri del 1° novembre 1943”
Venerdì 7 febbraio alle ore 18 si terrà la conferenza: Il bombardamento al rifugio delle carceri del 1° novembre 1943. Dialogo tra Attilio Bevilacqua e Luisa Mazzocchi. Introducono Valentina Conti e Andrea Giove. Attilio Bevilacqua è autore di Ancona 1° Novembre 1943 (Affinità Elettive). Luisa Mazzocchi è autrice del romanzo Doric Hotel (Italic Pequod), in cui la protagonista rivive i bombardamenti aerei che devastarono Ancona durante la Seconda Guerra Mondiale


LIBRO ALL’ORA DELL’APERITIVO
ALLE MUSE

 

conferenza: Il bombardamento al rifugio delle carceri del 1° novembre 1943.

Dialogo tra Attilio Bevilacqua e Luisa Mazzocchi.

 


Terzo appuntamento del LIBRO ALL’ORA DELL’APERITIVO, ciclo di presentazione di testi e di conferenze a cura della Libreria delle Muse in collaborazione con la Fondazione Teatro delle Muse.

 

 

Venerdì 7 febbraio alle ore 18 si terrà la conferenza: Il bombardamento al rifugio delle carceri del 1° novembre 1943. Dialogo tra Attilio Bevilacqua e Luisa Mazzocchi. Introducono Valentina Conti e Andrea Giove. Attilio Bevilacqua è autore di Ancona 1° Novembre 1943 (Affinità Elettive). Luisa Mazzocchi è autrice del romanzo Doric Hotel (Italic Pequod), in cui la protagonista rivive i bombardamenti aerei che devastarono Ancona durante la Seconda Guerra Mondiale.

 



Gli appuntamenti proseguono:

 

Venerdì 14 febbraio alle ore 18 è la volta di “Viaggi da Fermo”:incontro con gli scrittori fermani Adelelmo Ruggieri e Angelo Ferracuti. Presentazione dei libri:Subito o domani. Non è la stessa cosa, Adelelmo Ruggieri (Italic Pequod) I tempi che corrono, Angelo Ferracuti (Edizioni Alegre). Introduce Valentina Conti. Subito o domani. Non è la stessa cosa raccoglie le prose conclusive di un Giro d’Italia in sei anni, un anno di molte salite, un lungo tratto rettilineo – l’Adriatico e un punto fermo d’arrivo.

 

Adelelmo Ruggieri vive e lavora a Fermo. Per Pequod ha pubblicato molte raccolte di poesia. Ne I tempi che corrono l’autore raccoglie i reportage scritti sul campo negli ultimi anni, spostandosi sui treni, in corriera o a piedi, in un non comune impegno per il racconto dal vero. Ferracuti è reporter e scrittore. Oggi collabora con «il manifesto». Ha pubblicato romanzi e numerosi reportage narrativi come Viaggi da Fermo (Laterza 2009),

 

Venerdì 21 febbraio ore 18 si terrà la conferenza:L’influenza di Pier Vittorio Tondelli nella narrativa giovanile marchigiana. Interviene l’editore ed editor Massimo Canalini.

 

Venerdì 7 marzo ore 18 conferenza:La letteratura al femminile nelle Marche. Introduce Valentina Conti e intervengono gli editori Giorgio Mangani, Massimo Canalini e Andrea Giove.

 

Venerdì 14 marzo ore 18 si presenta il libro: Lezioni di storia, A cura di Sergio Sparapani, (Il Lavoro Editoriale). Introduce l’editore Giorgio Mangani e intervengono il giornalista e storico Paolo Boldrini e lo storico Sergio Sparapani. Il libro raccoglie dieci lezioni sulla storia delle Marche, dal fortunato ciclo di incontri promosso tra il 2008 e il 2011 dalla provincia di Ancona.

 

Venerdì 21 marzo ore 18, presentazione del libroHotel degli introvabili, Stefano Simoncelli, (Italic Pequod) Il relatore è Antonio Luccarini. La poesia di Simoncelli si rivela essere una continua epiphany, sospesa in un non-luogo. I suoi personaggi sono affetti da un’insopportabile paura di essere soli. L’autore, cesenate, è redattore e ideatore di «Sul Porto», importante rivista di letteratura e politica degli anni Settanta.

 

Venerdì 28 marzo ore 18 presentazione del libro:Come il colore degli occhi, Renato Pasqualetti (Affinità Elettive) Introduce Valentina Conti. Una storia che comincia durante la colonizzazione italiana dell’Etiopia e arriva ai giorni nostri lasciandoci con il fiato sospeso per la scomparsa di una giovane etiope ospite di una famiglia nobile del maceratese.  Renato Pasqualetti è nato a Macerata nel 1947. Già assessore ai Beni Culturali della Provincia di Macerata, oggi è presidente della Fondazione Orchestra Regionale delle Marche.

 

Venerdì 4 aprile ore 18, presentazione del libro:Angelo Beolco (Ruzante), L’anconitana (Il Lavoro Editoriale) Introduce il curatore Giorgio Mangani e interviene Antonio Luccarini.

Una nuova edizione, con testo italiano a fronte, del capolavoro di Ruzante, nato a Padova (forse Pernumia) nel 1496. Fu un drammaturgo, attore e scrittore.

 

Venerdì 11 aprile ore 18 ci sarà la conferenza:L’influenza di Pier Vittorio Tondelli nel panorama letterario italiano. Interviene l’editore ed editor Massimo Canalini.

 

7 febbraio 2014

 

 

 

 

 

Invia questo articolo Stampa/Print