home  news  contattaci  SEZIONE WAI - accessibilità

| A| B| C| D| E| F| G| H| I| J| K| L| M| N| O| P| Q| R| S| T| U| V| W| X| Y| Z|
Cerca nel Sito

La Regione per la Cultura
Le banche dati del patrimonio culturale
Beni culturali
Spettacolo, mostre e attività culturali
Servizi per la cultura
Cinema e Marche Film Commission
Comunità Virtuale
> Principale  
SANT’ELPIDIO A MARE E JESI – “L’uomo, la bestia e la virtù” di Luigi Pirandello
Enzo Vetrano, Stefano Randisi portano in scena mercoledì 19 febbraio al Teatro Cicconi di Santì’Elpidioo a Mare e giovedì 20 al Teatro Pergolesi di Jesi “L’uomo, la bestia e la virtù” di Luigi Pirandello



Nel cast dello spettacolo,
nei cartelloni realizzati dalla amministrazioni cittadine e dall’Amat (e per Jesi con la Fondazione Pergolesi Spontini) con il contributo del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo e della Regione Marche, gli attori Giovanni Moschella, Ester Cucinotti, Antonio Lo Presti, Margherita Smedile, Giuliano Brunazzi, Luca Fiorino.

I costumi sono di Ursula Patzak, le luci di Maurizio Viani. Firmano la regia Vetrano e Randisi., mentre la produzione è di Diablogues e Teatro de Gli Incaminati.

 

«Il nostro lavoro su Pirandello  - dicono Enzo Vetrano e Stefano Randisi - prosegue con questa messinscena di un testo che è quasi un unicum della sua produzione. Mai come qui infatti la drammaturgia di Pirandello incontra e si esprime col linguaggio del grottesco. Paolino, rispettabile professore privato, è l’uomo della vicenda, trasparente ma con una doppia vita: è infatti l’amante della signora Perella, la virtù in persona, moglie trascurata e infelice del Capitano di marina Perella, la bestia. La tresca potrebbe continuare a lungo e senza intoppi. Ma un’inattesa quanto inopportuna gravidanza costringe il professore a cercare una soluzione ad ogni costo. Nella nostra visione lo spettacolo è tutto come contenuto in un grande armadio che immaginiamo sul fondo del teatro. A poco a poco le ante, i cassetti, le mensole di questo armadio faranno saltar fuori le voci, i gesti, le azioni e i sentimenti dei personaggi, come da un arsenale delle apparizioni in cui tutto è possibile. Eppure, come sempre nel nostro modo di andare in scena, rimanendo credibili, e tornando ad ascoltare le parole del grande Maestro, che chiedeva ai suoi attori di agire sempre per mosse d’animo, innescando una perfetta circolarità tra personaggi e interprete».

 

Biglietti: per Sant’Elpidio a Mare al Teatro Cicconi (corso Baccio, tel. 0734/859110) e alla biglietteria di Eventi Culturali (in via San Giovanni, a Porto Sant’Elpidio,  tel. 0734/902107);  per Jesi alla biglietteria del Teatro Pergolesi (piazza della Repubblica, 9, tel. 0731/206888). Informazioni: Amat (corso Mazzini 99 Ancona tel.071/2072439 www.amat.marche.it). Inizio ore 21,15 a Sant’Elpidio a Mare, alle 21 a Jesi.

 

17 febbraio 2014

Invia questo articolo Stampa/Print