home  news  contattaci  SEZIONE WAI - accessibilità

| A| B| C| D| E| F| G| H| I| J| K| L| M| N| O| P| Q| R| S| T| U| V| W| X| Y| Z|
Cerca nel Sito

La Regione per la Cultura
Le banche dati del patrimonio culturale
Beni culturali
Spettacolo, mostre e attività culturali
Servizi per la cultura
Cinema e Marche Film Commission
Comunità Virtuale
> Principale  
MOIE DI MAIOLATI SPONTINI (AN) - Antonella Agnoli presenta il libro “La biblioteca che vorrei”
Venerdì 4 aprile, alle ore 16.30, presso la Biblioteca La Fornace di Moie di Maiolati Spontini, Antonella Agnoli presenterà il nuovo libro “La biblioteca che vorrei”. Oltre all’autrice, interverranno gli assessori alla cultura Sandro Grizi e Pietro Marcolinii, insieme all’onorevole Massimo Bray, già ministro per i Beni e le Attività Culturali


Venerdì 04 aprile h. 16.30

Biblioteca La Fornace
Moie di Maiolati Spontini (AN)

Antonella Agnoli presenta il nuovo libro

La biblioteca che vorrei

 

Coordina

Sandro Grizi
assessore alla cultura del comune di Maiolati Spontini


Discuteranno con l'autrice

Massimo Bray,
onorevole già ministro per i Beni e le Attività  Culturali

Pietro Marcolini,
assessore alla Cultura Regione Marche

Vincenzo Santoro,
responsabile ANCI Cultura, Sport e Politiche Giovanili

Tommaso Paiano,
presidente AIB Marche

 

Antonella Agnoli
fa parte del CdA dell’Istituzione Biblioteche di Bologna.
Ha concepito la Biblioteca San Giovanni di Pesaro e collaborato al progetto scientifico-culturale di numerose biblioteche italiane.

 

 

Questo libro vuole radicalmente cambiare punto di vista, per imparare a guardare la realtà delle biblioteche italiane con occhi nuovi. Ciò di cui abbiamo bisogno è una slow library, un’organizzazione che rivaluti la lentezza e il silenzio ma anche la cooperazione e la creatività. Di fronte alla fretta e al multitasking che ci impongono gli iPad, molte persone si chiedono se non sia venuto il momento di staccare la spina che ci tiene connessi 24 ore al giorno, sette giorni alla settimana.

 

A queste persone, che vogliono fare esperienze più approfondite, più originali, più creative, possiamo offrire un luogo diverso dalle biblioteche tradizionali ma diverso anche dalla solitudine del proprio tablet. Come il movimento Slow Food ha fatto per il cibo, così possiamo fare per l’esperienza di leggere, discutere, produrre cultura insieme, e il luogo ideale per farlo è la biblioteca.

 

 

L'INCONTRO E' APERTO A TUTTI MA I SERVIZI NON SARANNO ATTIVI.

 

 


www.bibliotecalafornace.it

 

 

In allegato la locandina

 

26 marzo 2014

 

Allegati
  
  Locandina
Invia questo articolo Stampa/Print