home  news  contattaci  SEZIONE WAI - accessibilità

| A| B| C| D| E| F| G| H| I| J| K| L| M| N| O| P| Q| R| S| T| U| V| W| X| Y| Z|
Cerca nel Sito

La Regione per la Cultura
Le banche dati del patrimonio culturale
Beni culturali
Spettacolo, mostre e attività culturali
Servizi per la cultura
Cinema e Marche Film Commission
Comunità Virtuale
> Principale  
SERRA SAN QUIRICO (AN) - Entra nel vivo la 32esima Rassegna Nazionale di Teatro della Scuola
Oggi, lunedì 5 maggio, la terza giornata di spettacoli, performance e laboratori sotto la guida del personaggio chiave Dario Fo. Alle ore 21, dalla provincia di Pordenone, il Gruppo Teatrale della Scuola Media "Marconi" dell'Istituto Comprensivo di Maniago presenta lo spettacolo "PUNTI DI S-VISTA", ingresso gratuito



Scuolabus gialli da ogni parte d’Italia a Serra San Quirico, fino al 24 maggio, per i 22 giorni della 32esima Rassegna Nazionale di Teatro della Scuola. A bordo, dirigenti, insegnanti e migliaia di studenti dai 5 ai 18 anni, con la voglia di raccontare una scuola che - nonostante la crisi educativa ed economica di questi anni – c’è, resiste, e vuole dire al sua.

La scuola c’è e resiste anche attraverso un fenomeno diffuso e trasversale quale il Teatro educazione: ogni anno, in ogni regione d’Italia, circa l’80 % delle scuole italiane di ogni ordine e grado fanno esperienze di laboratorio teatrale sotto la guida di operatori professionisti, nonostante le continue riduzioni alle già poche risorse a disposizione. E forse, proprio le poche risorse a disposizione spingono ad aguzzare ingegno e creatività, tanto da fare oggi della scuola una delle culle del poco praticato teatro di ricerca.

Per questa  variegata realtà, la capitale nazionale è Serra San Quirico, e la ‘casa’ è l’ATG Associazione Teatro Giovani, il luogo dove da 32 anni si incrociano le esperienze di studenti, insegnanti, dirigenti scolastici, operatori teatrali, provenienti da ogni regione d'Italia, e dove anche ques'anno si danno appuntamento oltre 3000 studenti ed uno staff di circa 60 operatori teatrali e stagisti. Ogni giorno la cittadina marchigiana diventa teatro di spettacoli, eventi, giochi, laboratori teatrali, che traggono ispirazione da un personaggio chiave, quest'anno è DARIO FO, Premio Nobel per la Letteratura nel 1997, e figura preminente del teatro politico che, nella tradizione dei giullari medievali, fustiga il potere e ridà dignità agli umili.

Dopo le emozioni della giornata inaugurale con i gruppi di teatro di comunità del territorio, il 3 maggio, e l'intenso incontro con lo stesso Dario Fo nel concerto-spettacolo per archi con i bambini musicisti dell'Orchestra Archistorti di Reggio Emilia, la 32esima Rassegna Nazionale del Teatro della Scuola propone lunedì 5 maggio alle ore 21 lo spettacolo "Punti di S-Vista" del Gruppo Teatrale della Scuola Media "Marconi"  dell'Istituto Comprensivo di Maniago (Pordenone), una piéce dei ragazzi di terza media segnalata dalla rassegna regionale del Friuli Venezia Giulia, e realizzata assieme all'insegnante Tiziana Cozzi.

Lo spettacolo teatrale “Punti di s-vista” è liberamente ispirato agli stimoli che i ragazzi hanno tratto dalla lettura e dall’interpretazione di due testi che raccontano il senso profondo del viaggio, della ricerca, della scoperta e del bisogno dell’uomo di migliorare la propria condizione:

"Moby Dick" di Herman Melville e "Nel mare ci sono i coccodrilli. Storia vera di Enaiatollah Akbari" di Fabio Geda.
Due storie parallele: il capitano Achab rincorre il suo sogno fino a farsi trascinare negli abissi dalla passione che lo infiamma; Enaiatollah rischia in più occasioni la vita per poter riapprodare alla speranza di un futuro che il regime dei talebani nega alla minoranza degli Hazara.

Lo spettacolo è aperto al pubblico e gratuito. Info su www.teatrogiovani.eu.


Associazione Teatro Giovani
tel. 0731.86634 fax. 0731.880028
atg@teatrogiovani.com
www.teatrogiovani.eu

5 maggio 2014

Invia questo articolo Stampa/Print